Siamo proprio sicuri di questa affermazione: “I molossoidi sono cani che non amano il movimento e preferiscono il contatto con le persone”?

Tra le razze più conosciute di cani  molossoidi ci sono le seguenti:

  • Boxer
  • Cane corso
  • Bullmastiff
  • Cane da sierra di estrela
  • Dogo argentino
  • Dogue de bordeaux
  • Mastiff
  • Mastino napoletano
  • Rottweiler
  • ecc.

molossoidi giocano

Posto che effettivamente i molossoidi sono cani che sviluppano un forte attaccamento al padrone, questo non significa che l’amore gli basti per condurre una vita felice e soprattutto equilibrata.

Sono razze selezionate per servire l’uomo in tutti quei compiti che richiedono forza e resistenza, sono per lo più grossi, potenti, robusti e con un carattere deciso.

Il Dogo argentino, per esempio, è la razza di cane che venne creata incrociando cani da combattimento con mastini, Boxer, Bull Terrier e Bulldog, nell’intento di creare un cane adatto alla caccia alla grossa selvaggina, come i pecari (lontani parenti dei cinghiali) e i cinghiali. Venne selezionato inoltre per  cacciare puma e giaguari in difesa del bestiame.

Rabbrividisco quando penso che questi potenti animali, con le loro qualità e le loro caratteristiche, possano cadere nelle mani di persone che ritengono che la prima cosa di cui loro necessitano sia l’amore e un divano su cui riposare.

A prescindere che, in assoluto, non esiste una razza di cane la quale primaria necessità sia rappresentata dalle coccole. Ma, in particolar modo, se anche ci fosse, questa razza non sono i molossoidi!

Ogni cane, prima di tutto, ha bisogno di fare esercizio fisico quotidiano, quanto più questo cane è stato selezionato per svolgere compiti duri e faticosi, tanto più dovrà regolarmente sfogare le proprie energie, in modo che queste non si accumulino diventando frustrazione, e infine aggressività.

   TROPPE ENERGIE ACCUMULATE portano alla FRUSTRAZIONE del cane che si manifesta con l’ AGGRESSIVITÀ

Ecco perché troppe volte sentiamo parlare di cani di taglie forti aggredire persone, bambini o altri animali; non li trattiamo come meritano, non li rispettiamo per quello che sono, non soddisfiamo i loro bisogni principali. Però gli diamo la colpa quando succede qualcosa. Trattare questi cani come pupazzi è il dispetto più grande che facciamo a loro e l’errore più pericoloso che facciamo per noi e per le nostre famiglie.

Io dico sempre che queste razze non sono “sbagliate”, è sbagliato il modo in cui noi ci rapportiamo a loro, è sbagliato il modo in cui noi li costringiamo a vivere, siamo noi, oggi, che siamo fuori misura per loro.

 

Loro sono come sono perché a noi serviva che fossero esattamente così. Avevano un compito quando i molossoidi sono stati creati. Oggi sono gli stessi cani, ma non hanno un lavoro e vivono in  in casa (o in un giardino,  fa poca differenza).

 

Il mio consiglio è quello di cercare di capire chi è veramente il nostro cane e di seguire tre regole fondamentali per avere un cane (molossoide o non) felice ed equilibrato:

  1. fargli svolgere adeguato esercizio fisico e mentale quotidiano, che questo sia un imponente Dogo argentino, o un piccolo Maltese;
  2. essere il leader coerente che gli fornisce protezione e gli indica la giusta strada da seguire, che gli fa rispettare regole, limiti e confini e solo dopo lo premia quando si trova in uno stato mentale di calma.
  3. dargli un lavoro da svolgere, in modo che sappia quale sia lo scopo della sua vita e il suo ruolo all’interno del branco.

Se te lo sei perso, nell’articolo Per ogni razza un lavoro, spiego nel dettaglio i diversi lavori che puoi far svolgere al tuo cane, in base alla sua razza.

A presto,
Daniela

Hai trovato interessante l’articolo? Condividilo sui social e lascia qui sotto un commento per condividere con noi la tua esperienza.

Daniela Pitardi
Ciao, mi chiamo Daniela Pitardi, e sono da sempre una amante degli animali. Dopo aver concluso il Liceo Scientifico, mi sono iscritta alla facoltà di Biologia che ho lasciato dopo qualche anno per diventare ‘Professionista per la Cura degli Animali’, con la Specializzazione di Addestratrice Cinofila.

Ho 5 cani che mi tengono compagnia e mi aiutano con il mio lavoro: il mio obiettivo è rieducare i cani con problemi comportamentali per ristabilire serenità nelle famiglie e permettere una nuova e serena relazione tra il padrone e il suo amico a 4 zampe!

hei... hai bisogno di aiuto?

Ho creato una community dedicata all'educazione dei nostri amici a 4 zampe.

Troverai consigli gratuiti per migliorare il rapporto con il tuo cane!​